News

Le abilità linguistiche primarie e integrate. Uno sguardo d’insieme.

abilità linguistiche integrate

Abilità linguistiche: tipologie

Quello della comunicazione è un modo affascinante e variegato.

Si comunica continuamente e in mille modi.

Un gesto, uno sguardo, un’espressione, il tono, un modo di dire, una metafora… questi e numerosi altri aspetti caratterizzano continuamente la comunicazione. Qui avevamo affrontato il tema relativo ai vari tipi di comunicazione: verbale, non verbale e para verbale.

Volendoci soffermare sulle caratteristiche più “tecniche” della comunicazione attraverso il linguaggio, e dopo aver brevemente esposto le 4 abilità linguistiche di base, desideriamo oggi dare un quadro di quelle che sono le abilità integrate a completamento delle prime.

Cosa sono le abilità integrate

Esse vanno a integrare, riempire e definire il quadro comunicativo del quale ascolto, lettura, scritto e parlato sono la cornice. Sottintendono tutte quelle competenze che hanno fortemente a che vedere con il mondo della comunicazione attraverso il linguaggio. Possiamo distinguerle così:

  • L’ abilità interattiva per eccellenza, ovvero il saper dialogare. Significa prendere parte attivamente ad una discussione, rielaborarne i contenuti, esprimere il proprio pensiero, adattare il registro.
  • Tre attività di manipolazione testuale: riassumere, parafrasare (ovvero “riformulare” con parole proprie), prendere abilmente appunti.
  • Essere in grado di saper scrivere sotto dettatura
  • Saper tradurre oralmente – impromptu – e per iscritto.

Risulta evidente, allora, come e quanto sia importante esercitare questo tipo di abilità per arrivare anche a queste mete glottodidattiche nell’apprendimento linguistico, con modi e tempi che un buon insegnante riconosce.

L’interlingua

Si nota, a questo punto, come l’apprendimento linguistico abbia spesso due importanti attori, ovvero due lingue: pensiamo alla traduzione, per esempio. In gioco ci sono, quindi, due lingue: quella materna e quella d’apprendimento, la L2, cioè.

Per l’insegnamento di una L2 anche questo tipo di abilità rappresenta un obiettivo glottodidattico imprescindibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.