News

Il lessico coi post-it: scopriamo come!

post-it per memorizzare lessico

Post-it: piccolo grande strumento per imparare le lingue

Hai presente i post-it? Sì, proprio quei piccoli foglietti colorati che attacchi ovunque dopo averci scritto su una nota! Si possono rivelare uno strumento d’apprendimento linguistico veramente comodo, rapido ed efficace e adesso ti spiego come.

Se stai studiando una lingua straniera, immersa/o fra libri, esercizi, lezioni ottimizza il resto del tempo programmando immersioni più o meno “corpose”, in base – naturalmente – ai tuoi impegni e alle tue risorse. In questo spazio abbiamo affrontato, nel tempo, diversi ambiti di approfondimento per lo studio (anche) in autonomia di una lingua straniera:

I podcast 

Lo shadowing

Le edizioni bilingui

solo per fare qualche esempio. È importante non confinare la lingua straniera/seconda/altra alla quale ci si sta approcciando esclusivamente al mero momento formale di apprendimento. Se pur prezioso, quest’ultimo – da solo – può non bastare.

Occorre “far spazio” alla lingua, incanalarla nella quotidianità, viverla, farla propria. A questo proposito uno strumento particolarmente efficace ed economico è rappresentato proprio dai post-it.

Post-it amici delle lingue

Guardati intorno, in casa… sei certamente circondata/o di continuo da almeno una ventina di oggetti (anche di più!) di cui non conosci il nome nella lingua che stai cercando di apprendere (a meno che tu non abbia già un livello alto di conoscenza della lingua in questione). Confermi?… Come si chiama in tedesco il bollitore per quelle gustose tisane rilassanti serali?… e la maniglia dei cassettoni in cucina come si indica in inglese?… e la serratura in cui infilo le chiavi per aprire la porta? Quell’elettrodomestico là sul piano della cucina?… e le mattonelle della cucina? I mestoli per cucinare, la tenda sulla finestra, gli spazzolini, il porta asciugamani, la stampante, le forbici, i chiodi e le cornici per le foto? E via così fino ai termini meno comuni e più complessi (sempre in base al grado di conoscenza linguistica del momento).

Ecco, ora munisciti di post-it colorati e pennarelli, appuntaci sopra il nome degli oggetti che scegli di contrassegnare e di cui non conosci il nome nella lingua che stai apprendendo e attaccali. Ecco fatto, ci sei! Che c’è voluto? Adesso non dovrai far altro che tenerli su per tre settimane e poi tirarli via. Sarai sorpresa/o di quanti nuovi termini avrai nel frattempo agevolmente memorizzato!

Bonus consiglio: se stai apprendendo il tedesco, segna anche l’articolo!

Etichettare per memorizzare senza sforzo

Questo metodo chiaro ed economico non presuppone uno sforzo nell’apprendente: in maniera del tutto fluida ci si troverà continuamente davanti, per un tempo prolungato, la denominazione degli oggetti etichettati nella lingua che si sta apprendendo. Questi termini verranno così memorizzati con facilità!

L’operazione può essere messa in atto a casa e, se il luogo/il contesto di lavoro lo permette, in ufficio.

Adatta a tutte le età, (quasi) tutti i luoghi, i paesi e le lingue. Naturalmente priva di controindicazioni.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *